La professione dell'educatore richiede una sensibilità e una capacità empatica che vadano ben oltre le competenze tecniche.
Utilizzare l’empatia significa comprendere come si sente l’altra persona con la testa ma anche con la pancia, attraverso l'ascolto attivo ed interessato.
Il rapporto educativo sottende due persone che s’incontrano nella loro umanità: solo così educare diventa un dare e un ricevere nel medesimo tempo.
REQUISITIREQUISITI