EDUCATORE IN ORATORIO
IN COSA CONSISTE

È un servizio proposto agli oratori per offrire ai giovani e alle famiglie una figura laica di riferimento da affiancare al responsabile ecclesiastico.
Individuando, in sinergia con il responsabile, gli ambiti di intervento e uno stile educativo condiviso, metto in atto una concreta progettualità, affinché l'oratorio sia un luogo aperto non solo ai giovani ma anche alle famiglie e all'intera comunità.
Oltre ad occuparmi della progettazione dei percorsi educativi, della loro concretizzazione e verifica, collaboro attivamente con i volontari che operano in oratorio, cercando di interagire con altre realtà territoriali (associazioni sportive e culturali, scuole, etc.), ponendo attenzione al processo di crescita di ciascun ragazzo per aiutarlo a costruire il suo progetto di vita.

COSA POSSO FARE


  • Accogliere ogni persona che frequenta l'oratorio con spirito di servizio e carità fraterna;
  • servizio di doposcuola, dove accanto al “fare i compiti” si sperimentano relazioni, socialità, impegno verso sé stessi e verso gli altri;
  • organizzare attività ricreative (feste tematiche, cineforum, gite, etc.), creando integrazione con altre realtà territoriali che ne condividano le finalità e avviando forme di collaborazione;
  • organizzare giochi comunitari, sviluppando la capacità di relazione e favorendo la socializzazione tra i partecipanti;
  • promuovere il valore educativo dello sport per incentivare comportamenti virtuosi come sacrificio, passione, costanza dell'impegno e perseveranza nel raggiungere obiettivi;
  • organizzare eventi come tornei sportivi, suddivisi per fasce di età, fondati su valori universali come lealtà, rispetto dell'avversario, collaborazione;
  • favorire iniziative per l'avvicinamento e l'inserimento dei giovani in attività di volontariato, valorizzando l'oratorio come luogo di attenzione caritativa e sociale;
  • redazione di un giornalino periodico dell'oratorio, completo di impaginazione;
  • laboratorio di espressione teatrale (anche con ideazione di scenette e stesura di copioni inediti);
  • laboratorio musicale (corso base di chitarra, giochi sonori e costruzione di semplici strumenti musicali);
  • bricolage e riciclo creativo (costruzione di presepi, diorami, etc.);
  • laboratorio di giardinaggio, sperimentando sul campo la “potenza creatrice della natura” e il “rispetto per il creato”.